ECCELLENZA LUCANA 3 GIORNATA:  VULTUR – RIPACANDIDA  1-4  la cronaca...

      VULTUR (3-5-2): Donnaianna; Criscuolo, Toglia, Pentangelo; Martoccia, Onorati (23’st Deoregi), Capezzuto, Luciano (1’st Lorusso), Pezzella (28’st Rella); Nano, Clementi. A disp.: Imbriano, Aiuola, Celentano, War. All.: Morgillo.


RIPACANDIDA (3-4-3): Propato; Crisanti, Lomaestro, Lovecchio; Salcino, Asante, Pietragalla, Larotonda (5’st Papa); Grieco, Calderoni, Scavone. A disp.: Sanza, Ingenito, Gesualdo, Sciaraffa, Casorelli, Bisceglia, Di Lucchio, Caprara. All.: De Stefano.


ARBITRO: Mascolo di Castellammare di Stabia. ASS.: Iacovino di Matera e Mecca di Potenza.


AMM.: Criscuolo, Toglia, Clementi (VR); Asante, Grieco (RI). ESP.: 16’st Scavone (RI) rosso diretto per fallo su Lorusso e Nano (VR) per doppia ammonizione. REC.: 1’pt; 3’st.


RETI: 20’pt Clementi (VR), 31’pt, 35’pt, 44’pt e 8’st Calderoni (RI)


NOTE: Giornata tiepida e sintetico in buono stato. Gara giocata a porte aperte con capienza limitata al 15% come stabilito dalle norme anti-Covid. SPETT.: 150 locali; 50 ospiti.


RIONERO: Con il poker dello strepitoso Calderoni il Ripacandida si impone per 4-1 in rimonta sulla Vultur che aveva trovato il momentaneo vantaggio con Clementi. Nei 25’ iniziali meglio la Vultur che trova anche il vantaggio dopo di che cresce alla distanza il Ripacandida che prende in mano la gara, ribaltando il risultato e conquistando una meritata vittoria. Morgillo conferma il 3-5-2 e De Stefano il 3-4-3. Il Ripacandida si vede al 4’ con Scavone che, su servizio dalla linea di fondo destra di Grieco, manda alto da due passi mentre al 7’ ancora Grieco dalla stessa posizione mette palla al centro dove Donnanianna smanaccia e la difesa libera. La Vultur risponde prima con un tiro dal limite di Capezzuto al 8’ che va sul fondo, poi con un tiro dal limite sinistro di Martoccia al 13’ che sfiora il palo opposto ed ancora al 14’ con un’inzuccata ravvicinata di Nano, su corner da sinistra di Clementi, che non inquadra la porta. Il Ripacandida si vede di rimessa e il tiro di Pietragalla dai 25 metri al 15’ deviato in corner da Donnaianna alla sua sinistra. La Vultur passa in vantaggio al 20’ con una ‘’perla’’ di Clementi dai 25 metri che si infila sotto la traversa. Dopo il gol la Vultur cala ed il Ripacandida ne approfitta trovando il pari al 31’ quando Salcino dalla linea di fondo destra mette al centro per Scavone che trova il muro di un avversario, raccoglie Pietragalla ma Donnaianna respinge e sulla seguente ribattuta Calderoni insacca. La Vultur si vede al 33’ quando Nano entra in area da sinistra e mette al centro dove Martoccia fa velo per Capezzuto che da ottima posizione sfiora il palo alla destra di Propato. Il Ripacandida prende in mano l’iniziativa e trova il vantaggio al 35’ quando Scavone accelera centralmente e scarica per Larotonda che scivola, raccoglie palla Grieco che calcia da buona posizione trovando la respinta di Donnaianna, ma Calderoni ribadisce in rete il tap-in. Il tris servito al 44’ quando dopo un’insistita azione ospite il tiro dal limite di Scavone centra il palo alla destra di Donnaianna, ma sulla ribattuta ancora Calderoni insacca per il 3-1 ospite. Nella ripresa gli ospiti trovano il poker al 8’ sempre con Calderoni che, su preciso lancio di Pietragalla, elude la difesa di casa e sigla il 4-1. Al 10’ Calderoni non aggancia un cross da destra di Grieco mentre i locali si vedono al 14’ quando Nano stacca di testa in area su corner di Clementi e sfiora il palo alla destra di Propato. Il Ripacandida resta in dieci al 16’ dopo un fallo di Scavone su Lorusso mentre la Vultur si vede con un tiro dai 20 metri di Martoccia che va di poco alto. Ospiti pericolosi al 25’ con un tiro in area di Grieco respinto da Donnaianna mentre i locali cercano di accorciare le distanze con Lorusso che al 27’ sfiora il palo alla destra di Propato con un tiro dal limite e al 35’ con una punizione dai 20 metri che Propato blocca, poi con una girata in area di Martoccia al 36’ che va alta, poi ancora con un tiro da fuori area di Capezzuto al 40’ che Propato blocca ed infine al 43’ quando Clementi, smarcato da Capezzuto, segna di testa ma in fuorigioco. Nano protesta e viene espulso. Il Ripacandida al 45’ sfiora la cinquina al 45’ con Grieco che, smarcato da Calderoni, da buona posizione sfiora il palo alla destra di Donnaianna mentre il portiere ospite Propato si supera dopo 1’ respingendo prima su Martoccia e poi sulla ribattuta di Clementi. Festeggia il Ripacandida e molto rammarico in casa Vultur.

Francesco Preziuso


  info@nbnotizie.it
 
 
NBRadio - Testata Giornalistica di cui al Reg. Stampa Tribunale PZ n.03/09