SPESE PAZZE IN CONSIGLIO, M5S: FOTOGRAFIA INDEGNA POLITICA LUCANA...

     PER LEGGIERI, PERRINO E GIORGETTI “NON SOLO MIGLIAIA DI GIOVANI LUCANI SONO COSTRETTI AD EMIGRARE, MA DOBBIAMO ANCHE FARE I CONTI CON UNA CLASSE POLITICA DISCUTIBILE PER COMPORTAMENTI E CATTIVE ABITUDINI”

“LA NOTIZIA DELLE RICHIESTE DI CONDANNE DAI CINQUE AI SETTE ANNI DI CARCERE, DA PARTE DEL PUBBLICO MINISTERO SARAH MASECCHIA NEI CONFRONTI  DI NOVE EX CONSIGLIERI E ASSESSORI REGIONALI IMPUTATI DI PECULATO E FALSO NEL PROCESSO BIS SULLE SPESE PAZZE DEL PARLAMENTINO LUCANO TRA IL 2009 E IL 2011, CI CONSEGNA ANCORA UNA VOLTA, PURTROPPO, UNA FOTOGRAFIA INDEGNA DELLA POLITICA LUCANA, PIEGATA SU SE STESSA E SUI PROPRI INTERESSI; UNA MALAPOLITICA CHE I CITTADINI LUCANI NON MERITANO”.

LO AFFERMANO I CONSIGLIERI REGIONALI DEL M5S GIANNI LEGGIERI, GIANNI PERRINO E GINO GIORGETTI CHE AGGIUNGONO: “NON SOLO LA NOSTRA REGIONE DEVE COMBATTERE QUOTIDIANAMENTE CON MILLE PROBLEMI LEGATI ALLA MANCANZA DI SVILUPPO ECONOMICO, DI PROGRAMMAZIONE, DI SVILUPPO TURISTICO, DI RILANCIO DELL’AGRICOLTURA E DELL’ARTIGIANATO; NON SOLO MIGLIAIA DI GIOVANI LUCANI SONO COSTRETTI AD EMIGRARE, MA - COME SE GIÀ QUESTO QUADRO NON FOSSE DI PER SÉ SCONFORTANTE - DOBBIAMO ANCHE FARE I CONTI CON UNA CLASSE POLITICA DISCUTIBILE PER COMPORTAMENTI E CATTIVE ABITUDINI”.

“COME RIPORTATO DA IL QUOTIDIANO DELLA BASILICATA – DICONO - A RISCHIARE LE PENE MAGGIORI, SETTE ANNI E MEZZO DI RECLUSIONE, SONO DUE EX CONSIGLIERI DEL MATERANO, VINCENZO RUGGIERO (UDC) E MARIO VENEZIA (PDL), MENTRE PER L’EX ASSESSORE ROSA GENTILE, LA RICHIESTA SI È FERMATA A CINQUE. IN MEZZO UN ALTRO EX ASSESSORE, AGATINO MANCUSI (UDC), E GLI EX CONSIGLIERI GIACOMO NARDIELLO (PDCI), ROBERTO FALOTICO (DEC), FRANCO MATTIA (PDL), NICOLA PAGLIUCA (PDL) E VINCENZO VITI (PD). INOLTRE, LA PROCURA HA CHIESTO LA CONDANNA A SEI ANNI DI RECLUSIONE ANCHE DEL COMMERCIALISTA MATERANO ASCANIO TURCO, CUGINO DI VITI, ALLORA CAPOGRUPPO PD IN CONSIGLIO”.

“DOVREBBE RIPRENDERE A BREVE DI FRONTE AL COLLEGIO A DEL TRIBUNALE DI POTENZA PRESIEDUTO DA ROSARIO BAGLIONI, INVECE – CONTINUANO - IL PROCESSO PRINCIPALE SULLA RIMBORSOPOLI PER LE SPESE DI SEGRETERIA E RAPPRESENTANZA DEI MEMBRI DEL CONSIGLIO REGIONALE LUCANO TRA IL 2010 E IL 2012, IN CUI RISULTANO IMPUTATI ANCHE DUE CONSIGLIERI REGIONALI IN CARICA DEL CENTROSINISTRA, MARCELLO PITTELLA E LUCA BRAIA, E IL DEPUTATO VITO DE FILIPPO (IV)”.

“CONTINUIAMO A RIPETERE CHE – ANCORA LEGGIERI, PERRINO E GIORGETTI - TUTTI HANNO DIRITTO A ESSERE CONSIDERATI INNOCENTI SINO A QUANDO NON INTERVENGA UNA SENTENZA DEFINITIVA DI CONDANNA, E CI AUGURIAMO CHE I CONSIGLIERI COINVOLTI RIESCANO A PROVARE LA LORO ESTRANEITÀ DA OGNI ADDEBITO. CIÒ PERÒ NON TOGLIE CHE LA POLITICA, NON SOLO DEVE ESSERE TRASPARENTE E PULITA, MA DEVE PURE APPARIRE TALE. AL POLITICO È PERTANTO RICHIESTO UN SURPLUS NEI COMPORTAMENTI PUBBLICI E PRIVATI”.

“PURTROPPO – CONCLUDONO - LE VICENDE DELLA POLITICA LUCANA CI PORTANO A DIRE CHE SI HA UNA TENDENZA AL RIBASSO DELLA NOSTRA CLASSE POLITICA RISPETTO A VALORI IMPORTANTI COME LA TRASPARENZA E L’ONESTÀ. ANCORA UNA VOLTA NOMI ALTISONANTI NEL PANORAMA DELLA POLITICA REGIONALE E NAZIONALE, ASSOCIATI A EVENTUALI NOMINE PRESSO ENTI REGIONALI E SUBREGIONALI, LI RITROVIAMO PROTAGONISTI DI CRONACHE GIUDIZIARIE TUTT'ALTRO CHE EDIFICANTI. AUSPICHIAMO CHE IL PRESIDENTE BARDI DIA UN SEGNALE CHIARO DI SERIETÀ E DISCONTINUITÀ AI LUCANI, EVITANDO DI DESIGNARE ALLA GUIDA DI ORGANISMI REGIONALI IMPORTANTI POLITICI COINVOLTI IN QUESTE BRUTTE VICENDE”.

m5s basilicata


  info@nbnotizie.it
 
 
NBRadio - Testata Giornalistica di cui al Reg. Stampa Tribunale PZ n.03/09